Ferragosto e dintorni

Infilata di eventi, spettacoli, concerti …
questa sera (13 agosto) in Piazza Sant’Oronzo a Lecce Claudio Baglioni in concerto inizio ore 21.30 (primo settore 45€, secondo settore 30€), se invece di spendere una fortuna per un ex cantautore volete divertirvi con i comici di Zelig, l’appuntamento è a Cannole per la serata conclusiva della “Festa della Municeddha”;
il 14 Gallipoli – Parco Gondar, reduce dai fasti di X-Factor: Morgan in concerto, inizio ore 21 biglietto 18€;
il 22 a Melpignano per il tradizionale concertone della “Notte della Taranta”, lo segnalo solo perché c’é Noa e per la direzione artistica di Mauro Pagani, questo evento sta diventando una vaccata … se invitano come guest star anche quella che ha vinto Amici …
dal 24 al 26 a Lecce c’è la “Festa di Sant’Oronzo”, fiera, luminarie, concerti bandistici e musica leggera, spettacoli pirotecnici

Annunci

da non perdere

Martedì 30 Luglio 2009 Enrico Rava New Quintet feat. Gianluca Petrella presso l’Anfiteatro Romano di Lecce con inizio previsto per le ore 21.30.

ENRICO RAVA NEW QUINTET feat. GIANLUCA PETRELLA

Enrico Rava (trumpet)
Gianluca Petrella (trombone)
Giovanni Guidi (piano)
Pietro Leveratto (double bass)
Fabrizio Sferra (drums)

Spoil system

A Washington ad ogni cambio di amministrazione circa il 70% dei contratti d’affitto cambia intestatario. Vale a dire che i “trombati” abbandonano (anche abbastanza rapidamente) la capitale e più in generale l’Amministrazione per dedicarsi ad “altro”; i pezzi grossi a fare conferenzieri e/o insegnare nelle università, gli altri a fare consulenti o riciclarsi presso l’industria e i servizi.
In Italia le percentuali sono praticamente inverse, chi riesce a posizionarsi nella Pubblica Amministrazione (parliamo dei gradi elevati ovviamente) si attacca alla poltrona indipendentemente dalle sorti politiche di chi lo ha chiamato; non si tratta solo di ingratitudine o di spirito di sopravvivenza, è anche il logico riflesso del malvezzo italiano di riciclarsi indipendentemente dall’esito di questa o quella tornata elettorale. Buon senso vorrebbe che chi esce sconfitto da una competizione elettorale oltre ad accettare il responso delle urne, accetti anche l’idea che è il caso di ritirarsi in buon ordine e lasciare il passo (al più, se l’esperienza lo consente, di far da chioccia) al candidato prossimo venturo che potrebbe riuscire dove lui ha fallito; nulla di tutto questo.
Se il riciclo può (ma è tutto da dimostrare) avere un senso per i “cavalli di razza” di questo o quel partito, molto meno ne ha quando chi “perde” un’Amministrazione Provinciale detenuta per 15 anni da una coalizione viene premiato con la promozione all’Amministrazione Regionale (per buona misura con la carica di Vice Presidente) … misteri della politica italiana, pugliese in questo caso.

p.s. Per “cavallo di razza” si intende quel politico che siede da anni (eoni) nella direzione del suo partito, quel politico che ha saputo tessere una serie di relazioni tali per cui (indipendentemente dal risultato generale) la sua messe di voti personali la porta a casa, quel politico che ad ogni occasione non manca di invocare un “rinnovamento generazionale” (ovviamente a patto che ad essere “rinnovato” non sia lui), quel politico che auspica una maggiore partecipazione di “giovani” salvo poi (quando i giovani “partecipano”) affossarli in malo modo (avete presente la Serracchiani?!)

Auguri Presidente

antonio gabellone

Antonio Gabellone

Non per piaggeria politica ma per personale amicizia e stima, i migliori auguri di buon lavoro all’ex Signor Nessuno oggi Presidente della Provincia di Lecce

Con le migliori intenzioni

Il “G8 finanziario” di Lecce (ed anche le contromanifestazioni) si è svolto senza alcun incidente (per la verità anche con pochissimi “spettatori” visto che memori di quanto successo a Genova e dintorni, leccesi e non hanno preferito blindare le “proprietà” e scappare al mare); i manifestanti hanno manifestato, per fortuna non ci sono stati “infiltrati” a guastar quella che è stata una gioiosa (ma non per questo meno seria e “profonda”) manifestazione.
Spero che questo possa essere un buon viatico al più “impegnativo” G8 aquilano; per quanto “eccentrico” (nel senso di “fuori mano”) e sotto tono rispetto ad altre più visibili manifestazioni, il G8 leccese ha dimostrato che basta poco per dimostrare “contro”, senza l’ingombrante (e dequalificante) presenza di loschi figuri che fanno solo del male alle legittime (ed in gran parte condivisibili) istanze degli “anti g8”

Punti di vista

Secondo alcuni è stato un grande successo (vedi box a lato – Puglia Live), a mio puglia livemodesto parere è stato un pianto greco (giusto per rimanere in tema con la Grecìa Salentina), il vetusto e trito gioiello di famiglia mostra ormai la corda, passi agli inizi quando nel porto di Gallipoli sfilavano volti noti mai visti da queste parti;  ormai il giochino è svelato, gli ospiti prezzolati passano, dicono due battute, ritirano l’improbabile premio e vanno via (di corsa), nulla aggiungono se non alla vanagloria di Cartenì. Punti di vista, se il Premio ascolti auditelBarocco fosse (come in effetti è) un malato terminale, gli ascolti sarebbero stati soddisfacenti; se invece la trasmissione doveva essere “di punta” … allora il suo fallimento siauditel è tirato dietro l’intera programmazione RAI surclassata da Mediaset (che, peraltro, non era nemmeno questo fulmine di guerra di controprogrammazione) come si può chiaramente evincere dai dati Auditel. Ci spiace per gli sponsor che, invece di ascolti e successo, si son dovuti accontentare di una citazione ed una photo opportunity con il celebre di turno, facciano più attenzione a programmare gli investimenti futuri, ne guadagneranno loro e l’intero Salento.

Teatro Giovane

Segnalo il programma del “Festival del Teatro Antico” riportando un estratto da corriere.it

Parte questo fine settimana il primo «Festival del teatro antico», la rassegna-concorso per la promozione del teatro classico nelle scuole in programma all’area archeologica «Santi Stefani» di Vaste. Nel cartellone, sabato 30, c’è «Romeo e Giulietta» realizzato dagli studenti del liceo classico «Palmieri» di Lecce mentre lunedì 1 giugno tocca alla «Medea» di Euripide con i ragazzi del liceo classico «Casarano». Sabato 30 maggio alle 21, all’ Itas «Deledda» a Lecce (ingresso libero), c’è «Io son poeta! Scrivo e come vivo, vivo!», pièce teatrale che coinvolge studenti diversamente abili e normoabili. In occasione del settimo concerto per solisti, gruppi, orchestra e coro che l’istituto comprensivo «Polo 2» di Trepuzzi (Le) a indirizzo musicale realizza a chiusura di ogni anno scolastico, stasera (venerdì) va in sena «Musica d’insieme e piccoli gruppi» e poi «Bulli in ballo in musica»: l’appuntamento è alle 21 al teatro «Don Bosco» di via dei Salesiani a Lecce.