La meglio gioventù

Vodpod videos no longer available.

more about “The Tiananmen Square Story“, posted with vodpod
Annunci

un eroe

in genere l’eroe è quello che “salva” l’aspirante suicida … in questo caso (in pieno stile arma letale ) è quello che butta giù l’aspirante suicida 😛

di seguito l’articolo di Burchia da Corriere.it

l’uomo che tentava il gesto estremo ha riportato Fratture alla schiena e ad un gomito
Cina, tenta il suicidio da un ponte
Automobilista sale e lo butta giù : è salvo
Il conducente aveva perso la paziente per il blocco stradale provocato dall’aspirante suicida: «Un egoista»

PECHINO – Azione rabbiosa: con la forza, un uomo in Cina ha messo fine ad un blocco stradale causato da un aspirante suicida. Per farlo lo ha buttato giù da un ponte. La sua motivazione: il potenziale suicida ha agito con egoismo.

TRAFFICO BLOCCATO – Chen Fuchao è rimasto per cinque ore in cima al ponte di Haizhu nella città di Guangzhou, a sud della Cina. Voleva farla finita perchè indebitato fino al collo – circa 2 milioni di yuan (210.000 euro) a causa di un fallimento di un progetto edilizio, scrive il quotidiano China Daily”. Tuttavia, il suo gesto estremo, o meglio il suo tentativo di compiere un gesto estremo, è stato interrotto bruscamente: Lian Jiansheng, un passante spazientito perché bloccato nel traffico, ha superato il cordone di polizia, si è arrampicato fino alla cima del ponte di Haizhu dove si trovava l’aspirante suicida, gli ha stretto la mano e lo ha spinto nel vuoto. L’uomo ha fatto un volo di qualche metro atterrando su un materasso di emergenza parzialmente gonfiato da vigili del fuoco e soccorritori in attesa. Jiansheng, un soldato in pensione di 66 anni, ha poi ancora salutato la folla. L’intera sequenza è stata ripresa dalle telecamere.

«EGOISTA» – L’automobilista esasperato si è giustificato dicendo che: «Quelle come Chen sono persone molto egoiste». Il traffico sul ponte è rimasto bloccato per diverse ore e l’intera zona è stata transennata dalla polizia. «Questi non hanno veramente il coraggio di uccidersi. Vogliono solo attirare l’attenzione delle autorità», ha aggiunto, prima di essere portato via dalla polizia per poi essere rilasciato su cauzione. Chen Fuchao ha riportato fratture alla schiena e ad un gomito. Il ponte di Haizhu è divenuto una macabra meta turistica dopo essere stato scelto da ben 12 aspiranti suicidi dall’aprile scorso, scrive China Daily”. Tutti hanno rinunciato a buttarsi, solo però dopo ore di trattative con la polizia che ha avuto come conseguenza continui problemi di viabilità.

Elmar Burchia
24 maggio 2009

Olimpiadi

Alle 14 (ora italiana) inizierà la faraonica cerimonia d’apertura della XXIX° edizione dei Giochi Olimpici. Quando ci emozioneremo per la maestosità delle coreografie (tanto care ai regimi comuisti), quando trepideremo per la performance del nostro atleta preferito, quando esulteremo per un record battuto … ricordiamo che queste Olimpiadi si svolgono in Cina. Quella Cina dove sono detenuti 31 giornalisti (sui 129 complessivamente detenuti in tutto il mondo), dove sono detenuti 48 cyberdissidenti (sui 62 complesivi), dove nel 2007 sono state eseguite 6.000 (seimila!!!) condanne a morte, dove – per colpa di una improvvida pianificazione delle nascite – ogni anno vengono abbandonate 100.000 bambine (60 milioni gli aborti di feti femmina) … e vi risparmio i dati sul Tibet.

Mentre assisteremo a questo festival dell’ipocrisia (purtroppo non l’unico) ricordiamo tutto questo, magari il mondo non migliorerà (come non sarebbe migliorato boicottandole) ma almeno “avremo presente il problema”.

(dati tratti da: Reporters sans frontières, Human Rights Watch, Unicef, )

Boicottaggi Olimpici

Fino all’ultimo si è fatto una gran “sparlare” di eventuali boicottaggi (solo della cerimonia inaugurale) delle incombenti Olimpiadi. Tempo permettendo, sarò in prima fila di fronte al televisore attendendo con ansia il passaggio (oltre che degli atleti italiani) delle delegazione statunitense, che avrà come Portabandiera Lopez Lomong, un ragazzo di 23 anni nato e sopravvissuto nel martoriato Darfur. Quel Darfur, provincia del Sudan, quel Sudan fedele alleato della Cina …

FREE DARFUR   FREE TIBET

Calciomercato, Olimpiadi e Cani

in attesa delle inquinatissime e blindatissime olimpiadi cinesi, lo sport vivacchia sulle notizie di calciomercato; bei tempi quelli del “Gallia” a Milano, tutto si svolgeva in quelle stanze e non bisognava rincorrere le notizie per mezzo mondo.

Dentone Ronaldinho al Milan, un cambio di Mancini all’Inter e Sputacchione Poulsen alla Juventus, praticamente finisce qui il calciomercato. che pena!!!

A proposito di olimpiadi cinesi e sul divieto di inserire nei menù piatti a base di cane. Mi ha fatto veramente schifo vedere un servizio dove le guardie rosse esaltavano i pregi dei cani antiesplosivo utilizzati per la sorveglianza.  In Italia (ed in tutti i paesi civili!!!) c’è una simbiosi fra conduttore ed animale, i reparti cinofili delle nostre forze dell’ordine considerano (a ragione) un tutt’uno l’accoppiata fra poliziotto e cane. Mi chiedo se il vigilante cinese, che cerca gli esplosivi con il suo cane, utilizzerà gli “straordinari” che gli pagano per invitare a cena sua moglie, magari in un ristorante esclusivo dove la portata principale sarà un manicaretto a base di quel povero animale che lo ha salvato da un attacco terroristico.

commento razzista? a proposito di gente che ammazza gli orsi per aumentare la propria (evidentemente) insufficiente virilità? che scuoia vivi cani e gatti per fare quelle ridicole bordure di pelliccia a quei parka tanto di moda?

commento fieramente razzista!!!