CVD come volevasi dimostrare

riporto solo la notizia e mi astengo da ogni commento … che è meglio! (da Corriere.it)
Continua a leggere

Annunci

un sentito ringraziamento

blefari br suicidioUn sentito ringraziamento alla terrorista Blefari che, con il suo gesto, consentirà un notevole risparmio all’erario (spese carcerarie, spese processuali etc.); spero che il “risparmio” non venga reimpiegato per pagare una pensione di invalidità a quel coglione di libico che si è fatto esplodere (perdendo solo mani ed occhi) a Milano.

p.s. Cesare (Battisti), perché non segui il buon esempio?!

(screenshot da Corriere.it)

senza pudore

marco aurelio melloa prima vista potrebbero sembrare le terga … invece è il viso di quel “giudice” (per rispetto ai magistrati veri, le virgolette sono indispensabili) che separa il criminale pluriomicida Battisti Cesare dall’espiazione dei crimini commessi. Tale è il disgusto nel vedere questa compiaciuta faccia di culo, amico di criminali, difensore di assassini; compatriota degli squadroni della morte, moralmente corresponsabile degli eccidi di nativi sud americani assassinati da latifondisti e da costruttori di strade; cittadino di uno stato tanto avvezzo al turismo sessuale da confondere le coccole di un padre con le avance di un bruto … che  si affanna in contorsionismi giuridici (e politici) pur di rimandare il GIUSTO epilogo della lunghissima latitanza dello squallido assassino Battisti Cesare … che preferisco tacere, per evitare di andare oltre la pubblica decenza.

Proverbi e massime

Cesare Battisti, assassino

carcere

Date a Cesare

quel che è di Cesare

Babbeo o in malafede?

È un Cesare Battisti dissociato dalla azioni criminali suplicy-wikipediacompiute dai suoi compagni negli anni Settanta, quello che emerge anche dalle parole del senatore brasiliano Edardo Matarazzo Suplicy, intervistato da La Stampa, membro del partito dei lavoratori del presidente Lula e difensore tra i più attivi dell’ex leader dei Pac (proletari armati per il comunismo). cesare_battistiSuplicy racconta di aver parlato personalmente con Battisti in carcere il quale gli avrebbe detto di non aver commesso i quattro omicidi per cui è accusato dalla giustizia italiana, pur avendo preso parte a diverse azioni sovversive contro lo Stato italiano.

Voglio sperare che questo Senatore non venga mai a far visita a Totò Riina o Bernardo Provenzano, sono certo li riterrebbe innocenti, martiri della giustizia italiana.

Solidarietà

Durante lo svolgimento del processo alle c.d. nuove brigate rosse, il Senatore  Professor Pietro Ichino è stato pesantemente insultato dagli imputati (che poi son gli stessi che avrebbero voluto vederlo morto, al pari del Professor Bianchi e del Professor D’Antona). In un marasma di distinguo, di compagni che sbagliano, di contratti non firmati, di petizioni in favore di latitanti pluriomicidi finti rifugiati politici; lo voglio dire chiaro e senza ambiguità: sto dalla parte del Professor Ichino, senza se e senza ma, senza i distinguo pelosi  forieri delle peggiori nefandezze che certa lotta polica riesce a raggiungere.