Art Attack

artfabioFabio per ArtAttack

31 maggio Giornata Senza Tabacco

giornata antifumoN.B. ricordarsi di comprare le sigarette prima che mettano i picchetti

Teatro Giovane

Segnalo il programma del “Festival del Teatro Antico” riportando un estratto da corriere.it

Parte questo fine settimana il primo «Festival del teatro antico», la rassegna-concorso per la promozione del teatro classico nelle scuole in programma all’area archeologica «Santi Stefani» di Vaste. Nel cartellone, sabato 30, c’è «Romeo e Giulietta» realizzato dagli studenti del liceo classico «Palmieri» di Lecce mentre lunedì 1 giugno tocca alla «Medea» di Euripide con i ragazzi del liceo classico «Casarano». Sabato 30 maggio alle 21, all’ Itas «Deledda» a Lecce (ingresso libero), c’è «Io son poeta! Scrivo e come vivo, vivo!», pièce teatrale che coinvolge studenti diversamente abili e normoabili. In occasione del settimo concerto per solisti, gruppi, orchestra e coro che l’istituto comprensivo «Polo 2» di Trepuzzi (Le) a indirizzo musicale realizza a chiusura di ogni anno scolastico, stasera (venerdì) va in sena «Musica d’insieme e piccoli gruppi» e poi «Bulli in ballo in musica»: l’appuntamento è alle 21 al teatro «Don Bosco» di via dei Salesiani a Lecce.

Ferite aperte

PICT0024Castro, aprile 2009: la ferita è ancora aperta
(foto: e-lix)

Sole, Mare … vele e bandiere

da Corriere.it un resoconto della presentazione del report “Guida Blu” con risultati lusinghieri per la Puglia … ed il Salento in particolare 😉 Copertina2009

riconoscimenti
Mare del Salento garantito da Legambiente e Touring Club
Per il 2009 hanno conquistato le tanto ambite «5 vele» assegnate da Guida Blu. In Puglia 36 spiagge «griffate»

La presentazione del report di Guida Blu

LECCE – Sono Nardò e Ostuni le località balneari «garantite» da Legambiente e Touring Club Italiano. Ovvero litorali che, per il 2009, hanno conquistato le tanto ambite 5 vele assegnate da Guida Blu, giunta alla nona edizione. Ma la situazione delle acque pugliesi è complessivamente in ascesa dato che nel catalogo stilato dalle due associazioni (presi in esame parametri come paesaggi, accoglienza turistica, fondali, luoghi d’interesse storico-culturali e pulizia) figurano ben 36 spiagge “griffate” per una media di 3 vele. Vanno meglio solo la Sardegna (3,4 vele) e la Toscana (3,03).

IL MARE DOC – Ecco la graduatoria dei paradisi del mare: Nardò, Ostuni (5 vele); Diso, Andrano, Chieuti, Manduria, Otranto, Castro, Gallipoli (4 vele); Salve, Isole Tremiti, Ginosa, Giovinazzo, Vico del Gargano, Monte Sant’Angelo, Vieste, Tricase, Mattinata, Lesina, Gagliano del Capo, Polignano a Mare, Monopoli, San Nicandro Garganico, Ischitella, Rodi Garganico, Margherita di Savoia, Carovigno (3 vele); Patù, Castrignano del Capo, Melendugno, Porto Cesareo, Maruggio, Ugento, Peschici (2 vele); Castellaneta Marina, Trani (1 vela). Dal punto di vista territoriale la gran parte dei riconoscimenti vanno alle province di Lecce (14 località segnalate) e di Foggia (12). Seguono Taranto (4), Bari (3), Brindisi (2) e Bat (1). «Quelle che ogni estete suggeriamo come mete di vacanze – afferma Francesco Tarantini, presidente regionale di Legambiente – sono località che hanno scommesso sulla qualità e sui servizi. La classifica conferma buoni voti per il mare pugliese, ma dobbiamo fare di più. La scelta della Regione di valorizzare il turismo è incompatibile con quella del governo della localizzazione di centrali nucleari nel nostro territorio».

Vito Fatiguso
28 maggio 2009(ultima modifica: 29 maggio 2009)

AIR SHOW FRECCE TRICOLORI

Manifestazione foto frecce tricolori 08delle Frecce Tricolori ed esibizioni dell’Aeroclub di Lecce nei cieli di Otranto. Il 27 giugno si svolgeranno le prove e il 28 lo spettacolo.
… accorrere per tempo onde prendere i posti “fotograficamente” migliori 🙂
foto: sito AM

Tutto il mondo è paese

a proposito della trattativa sul salvataggio (inutile prendersi in giro, chiunque “vinca” SALVA la Opel non l’ACQUISTA), riporto un interessante post riflessione letto su Corriere.it

a proposito di “paesi + seri del nostro”
29.05|11:25
svegliaitalia

sono veramente soddisfatto dei commenti che leggo qui sotto. quando si commenterà del severo giudizio che “i paesi più seri del nostro” daranno (e stiamo sereni che continueranno a darlo!), occorrerà che anche noi ricordiamo questi comportamenti “seri” di questi paesi. è una lezione vera questa di marchionne e della Fiat tutta a soggetti che, con un po’ di spocchia assolutamente senza meriti, cercano di piazzare mercanzia bollita e fallita come se avessero da vendere la corona d’inghilterra (a proposito: buona anche quella…). Forse un po’ di realismo non guasta, abbiamo problemi in abbondanza, ma anche gli altri hanno poco da stare allegri e soprattutto da insegnare. Forse questo atteggiamento di marchionne costringerà il governo tedesco ad uscire allo scoperto (dopo una indegna sequela di “le 3 offerte sono insufficienti”, “la classifica è chiara – a favore di magna”, “occorre migliorare le offerte” ecc.) e in ogni caso avrà avuto almeno l’effetto di alzare il prezzo x magna: temo solo che essendo tutto il mondo paese, gli aiuti statali (tedeschi, austriaci e canadesi) a magna nel caso dovesse incredibilmente aggiudicarsi il mozzicone opel non verranno certo lesinati. Se saltasse il baraccone, almeno nel breve termine, salterebbero tutti i politici coinvolti per cui…. meditate gente meditate e guardate se i loro comportamenti saranno poi tanto differenti da quelli dei nostri politici affannati nel dopo terremoto dell’irpinia o durante lo sfascio di tangentopoli.